Osteopatia Biodinamica e Tridimensionale | Il ruolo dell’osteopata
1
post-template-default,single,single-post,postid-1,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Il ruolo dell’osteopata

Osteopatia-Biodinamica-BLOG-Ruolo-Osteopata

Il ruolo dell’osteopata

La FORMA PERFETTA emana la FUNZIONE: il Soffio di Vita la crea per vitalizzare la materia o struttura. La Forma Perfetta che equivale all’Origine, ha posto nella Struttura vivente sia la memoria del Progetto iniziale, sia una Linea Mediana di riferimento dalla quale tutto è partito, già dal momento della concezione.

Il ricongiungimento con l’Origine

Il limite dell’Osteopata risiede nella visione limitata (o attenzione in campo ristretto) che talvolta l’operatore pone, che impedisce il ricongiungimento con l’Origine.

Primo principio

Il primo Principio dell’Osteopatia stabilisce che essendo noi delle Unità Indivisibili come tali dobbiamo essere Trattati. Il Primo Principio richiede che il trattamento abbia inizio da uno Status di neutralità che è una “Condizione” e non un semplice atteggiamento. L’operatore ed il paziente devono trovarsi in una Risonanza reciproca.

Secondo principio

Il secondo Principio dell’Osteopatia promuove l’Inter Relazione tra la Forma, la Funzione e la Struttura (“Reciprocally Interreated”). Il Secondo Principio necessita di Riequilibrazione delle differenti Tensioni che sono presenti a tutti i livelli delle tre componenti.

Tezo principio

Il terzo Principio dell’Osteopatia sottolinea che occorre permettere alle Forze Innate di esprimersi ed esercitare il proprio Potere Terapeutico (W.G.Sutherland 13 nov. 1943). Il Terzo Principio si può attuare solo attraverso la sincronizzazione con la Potenza (Inerente o di Marea, di Lunga Marea, di Immobilità Dinamica), che via via si presenterà successivamente.

Acquisire una Metodologia di Trattamento

La Fisiologia, l’Anatomia ecc. riguardano la Scienza relativa all’Essere Vivente.

La Fisiologia Biocinetica concerne la Risposta Funzionale del Corpo alla Respirazione Primaria che lo tiene in Vita mediante un Movimento Originale e Fondamentale il quale prende avvio dalla sequenza embriologica. Questo riguarda l’Assoluto che proviene dall’Architettura Perfetta nell’ambito della quale siamo Concepiti.

Sulla base offertaci dal piano di studi delle Scuole di Formazione in Osteopatia dobbiamo necessariamente accumulare altro studio e tanta Esperienza Clinica. Ma a nulla varrebbe ripetere migliaia di volte centinaia di tecniche se non trovassimo la completezza della nozione Biocinetica e Biodinamica incluse nella Metodologia di Trattamento.